CARTE GEOGRAFICHE ANTICHE


Le carte geografiche antiche sono diventate ben presto il fulcro nella vendita di stampe antiche della ditta Furlanetto Stampe Antiche.

La passione per la cartografia antica, ossia per la rappresentazione certamente reale, ma principalmente ideale di un territorio attraverso le carte geografiche antiche, ha negli ultimi decenni contagiato numerosi Italiani.

Non senza una punta di orgoglio possiamo gloriarci di essere stati seminatori capaci, tanto che alcuni collezionisti oggi riconosciuti a livello nazionale, le cui carte geografiche antiche sono richieste per mostre od esposizioni e che vantano pubblicazioni precise e dettagliate, hanno iniziato il loro cammino collezionistico da Lucia Furlanetto.

Da noi hanno acquistato le loro prime carte geografiche, carpiti certamente dalla bellezza dell’opera d’arte, ma anche dalla nostra contagiosa passione per la cartografia antica.
 mappe



Spesso il cliente legge una carta geografica antica come se si trovasse di fronte ad una moderna cercando la propria città o paese. È solo dopo aver acquisito alcuni pezzi che si accorge come una carta geografica antica sia molto più che un insieme di toponimi: riflette delle conoscenze, ma più ancora delle credenze, delle aspirazioni, delle filosofie.


I nomi delle città, la loro presenza o assenza si tramandano, anzi si copiano, di carta in carta, talvolta anche per decenni, se non secoli. È la scelta di come animare la carta geografica antica, di darle uno spirito, che varia da periodo a periodo.

I mostri marini, gli animali fantasiosi, gli uomini senza testa integrano le carte geografiche antiche del XVI secolo; gli spazi lasciati appositamente vuoti per i territori inesplorati, completano le carte illuministe francesi.
 carta geografica


Le convinzioni ideologiche che si rifanno ad ideali di equità e simmetria costituiscono le carte barocche. È nel seicento che la cartografia raggiunge la sua maturità artistica contemporaneamente ad una riconosciuta indipendenza, entra in tutte le case signorili sia come ornamento che come oggetto d’uso.

Se è sufficiente una carta moderna per rappresentare un’area geografica, servono per la stessa regione decine di carte geografiche antiche, tutte dissimili perché creazione di uomini diversi, nati in contesti differenti e portatori ciascuno di proprie caratteristiche.



 
  Cliccare sul G+1 equivale ad apprezzare
il nostro lavoro! Grazie.


[ Anversa nel cinquecento ] - [ Amsterdam nel seicento ] - [ Parigi nel settecento ]
[ Mappe antiche ] - [ Cartografia antica ] - [ perché collezionare carte geografiche ]
[ Sebastian Münster ] - [ Gerardo Mercatore ] - [ Bartolomeo Borghi ]
[ Giovanni Battista da Cassine ] - [ Marco Sebastiano Giampiccoli ]